Winter blues, come evitarlo con l'erba di grano e una sana alimentazione

Mancano meno di due settimane al passaggio dall’ora legale a quella solare, quando nella notte tra sabato 30 e domenica 31 ottobre dovremo tirare indietro le lancette dei nostri orologi di 60 minuti (esattamente dalle 3 alle 2). Così, come ogni autunno, si tornerà ad avere un’ora di luce in più al mattino rispetto al pomeriggio fino all’arrivo del prossimo 27 marzo, quando tornerà la primavera a riportare l'amata luce.

Quando le giornate diventano più corte e buie spesso può capitare di avere un calo energetico, di sentirsi più pigri e di cadere nell’amletico dubbio: esco a fare sport o rimango a casa? Meglio una cioccolata calda o un sano spuntino a metà pomeriggio?

COS'E' IL WINTER BLUES

La sensazione di sentirsi giù di umore senza capirne per davvero la motivazione, non avere stimoli per uscire di casa né di fare movimento ha un nome: Winter Blues, un disturbo dell’umore che porta stanchezza, apatia, sconforto e anche sbalzi di umore. La tristezza apparentemente ingiustificata, portata dalle giornate buie e dal brutto tempo può causare addirittura aumento di peso e alterazioni dell’appetito.

QUALI SONO LE CAUSE

Questo disturbo viene definito SAD (Seasonal Affective Disorder) ed è stato introdotto come diagnosi all’inizio degli anni 90, dopo la scoperta che la mancanza di luce influenzasse il sistema circadiano umano tramite la soppressione dell’ormone Melatonina. I livelli di melatonina e cortisolo regolano il nostro orologio interno: se la melatonina aumenta, quello del cortisolo diminuisce, facendoci sentire più affaticati.

COME COMBATTERLO: ALIMENTAZIONE SANA E SPORT

Per contrastare il Winter Blues gli esperti consigliano di seguire un’alimentazione sana ed equilibrata, con alimenti ricchi di elementi nutrizionali, vitamina B1, acido folico e zinco. Combinata naturalmente insieme ad un'adeguata attività fisica. In Giappone per esempio si consiglia di camminare nei boschi per raggiungere un benessere fisico e mentale; questa terapia viene chiamata “shinrin yoku”, che nella traduzione italiana significa "bagno nella foresta". Gli scienziati pensano che passare alcune ore in mezzo agli alberi porti ad un aumento della funzione immunitaria: i benefici si leggono in una concentrazione inferiore di cortisolo, nella diminuzione della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna con un una conseguente diminuzione dello stress.

QUALI SONO I CIBI ALLEATI DEL BENESSERE

Portare a tavola i cibi giusti ci può aiutare a mantenere la regolazione del nostro tono umorale. Nella nostra dieta quotidiana non devono mancare alimenti che apportano il triptofano, un aminoacido coinvolto nella produzione della serotonina, l’ormone che regola l’umore. Lo possiamo trovare nei pesci, nei semi oleosi e nella frutta secca. Alimenti che apportano la vitamina B e tirosina – un aminoacido che stimola la produzione della dopamina, l’ormone del piacere e della motivazione. Si quindi a mandorle e legumi, zucca, banane, broccoli e uova.

L'ERBA DI GRANO E' UN BOOSTER DI NUTRIENTI

L’erba di grano, una miniera di aminoacidi, enzimi vivi, vitamina B12, E, A, K, calcio, ferro e magnesio è sicuramente un vero e proprio booster di nutrienti essenziali a sostenere in maniera naturale a contrastare il Winter Blues, aiutandoci a rimanere carichi ed attivi anche durante il periodo autunnale/invernale.